Riciclare la plastica: quattro modi semplici per farlo

0
18

Se ti guardi intorno, la plastica è ovunque. È resistente, leggera ed economica, il che significa che tutto ciò che usiamo è fatto con essa o viene fornito con essa. Allora, qual è il problema? Prima di tutto, la maggior parte della plastica che buttiamo via non si disintegra per centinaia di anni. Alcuni non sanno come riciclare la plastica, altri sono incerti su come tagliarla, e la maggior parte di noi non pensa nemmeno alle conseguenze del nostro uso della plastica. Se la plastica non viene smaltita in modo corretto e viene semplicemente gettata nello smaltimento generale dei rifiuti, finisce nell’oceano mettendo in pericolo la fauna selvatica, inquinando i nostri corsi d’acqua e mettendo a rischio la salute umana.

Considerando quanto a lungo la plastica rimane in giro e la quantità che viene generata, è facile capire perché sia importante ridurre i rifiuti di plastica in casa. Non sapete da dove cominciare? Ecco alcuni passi per iniziare il vostro viaggio verso una vita senza plastica a casa.

 

Conoscere la plastica

Quando si tratta di tipi di rifiuti di plastica, ci sono alcuni grandi fattori di cui dovresti essere a conoscenza. Il primo è il PET (o polietilene tereftalato per lungo tempo). Questo è usato principalmente per le bottiglie di bibite e la maggior parte delle altre bottiglie e contenitori di plastica. Un altro è l’HDPE (polietilene ad alta densità). Questo si trova più comunemente in caraffe di latte e succhi di frutta, così come vaschette di yogurt e alcune bottiglie di prodotti per la pulizia. Infine, c’è l’LDPE (polietilene a bassa densità) usato per i sacchetti di plastica, il PP (polipropilene) usato per le cannucce e il polistirolo, che tutti conosciamo.

Purtroppo, è un malinteso comune che tutti gli articoli di plastica siano riciclabili (cosa che non è). Nonostante questo, ci sono sicuramente alcune facili abitudini di riciclaggio che si possono fare tutti i giorni. I rifiuti come le bottiglie di plastica, i contenitori da asporto o i cestini di plastica per la frutta possono andare tutti nel cestino di riciclaggio a casa. Assicuratevi solo di dare a queste plastiche un buon lavaggio o una buona pulizia. In Australia, ci sono anche alcuni luoghi che riciclano volentieri la vostra plastica morbida:  basta informarsi presso i supermercati locali!

Per le altre plastiche di cui non siete sicuri, portatele in uno dei vostri centri di riciclaggio locali! Possono aiutarvi a differenziare facilmente la vostra plastica. Se vi siete ancora persi nel processo di riciclaggio e su come riciclare la plastica, potete trovare una guida sul sito web del vostro consiglio comunale su cosa può finire nel vostro cestino per il riciclaggio. Infine, se state lavorando a un grande progetto di fai da te o a qualche ristrutturazione e avete molti rifiuti in plastica, il noleggio di un cassonetto è la soluzione migliore.

 

Riutilizzare, non smaltire

Nonostante la plastica sia molto usata, tutti sembrano buttarla via dopo averla usata. Viviamo in un mondo dove ci sono così tante opzioni riutilizzabili per le cose di tutti i giorni, quindi ecco alcune idee per iniziare.

  • Smettete di usare cannucce di plastica: sostituite le cannucce usa e getta con una di metallo. Altre varianti includono il silicone e il vetro, o bevete direttamente dalla tazza, dal bicchiere o dalla lattina.
  • Bandite la bottiglia: scegliete una bottiglia riutilizzabile e attaccatevi ad essa. Se dovete usare una bottiglia di plastica, riciclatela!
  • Scegliete una tazza di caffè riutilizzabile: ci sono così tante varianti di tazze da caffè ora – plastica resistente, ceramica, vetro – e tutte sono riutilizzabili.
  • Utilizzate le vostre borse della spesa riutilizzabili: queste sono ottime non solo per la vostra spesa, ma anche per quando non potete resistere ai saldi estivi.
  • Evitate gli imballaggi di plastica: può essere difficile, ma non è impossibile. Dove potete, cercate di limitare ciò che comprate che è avvolto nella plastica. Se avete un ottimo macellaio locale, andateci al posto del supermercato! Ti piace la frutta e la verdura fresca? Portate i vostri sacchetti di prodotti e scegliete tutto voi stessi al posto della roba preconfezionata.
  • Create le cose con prodotti di plastica riciclata: se cercate su internet, ci sono centinaia di modi per riutilizzare la plastica a casa. Con un po’ di tempo e di creatività, puoi creare decorazioni per la casa, piante in vaso, lanterne, lanterne e molto altro ancora, tutto con materiali riciclati!

Acquistare all’ingrosso

Acquistare all’ingrosso durante la vostra spesa settimanale è un modo semplice per ridurre i vostri rifiuti di plastica. Per non parlare del fatto che, a lungo andare, vi fa risparmiare denaro! Invece di comprare singole confezioni di yogurt o biscotti, acquistate l’opzione più grande. Poi, quando arriva il momento di confezionare il pranzo, basta porzionare quello che vi serve in un contenitore riutilizzabile. Ci sono anche un sacco di grandi negozi che offrono acquisti all’ingrosso! Scoprite dove si trova quello locale e portate quei sacchetti riutilizzabili di cui abbiamo parlato prima e riempiteli di bontà.

Questo funziona a meraviglia anche nel vostro bagno! Non comprate una nuova bottiglia di lavaggio a mano o di shampoo ogni due settimane, ma comprate la bottiglia più grande che potete. Questo significa che ogni volta che lo finisci, puoi semplicemente riempire il tuo flacone riutilizzabile o il dispenser di sapone. Chi l’avrebbe mai detto, che saper riciclare la plastica potrebbe farvi risparmiare così tanti soldi!