Energia eolica: che cos’è e come funziona?

0
200

Se avete mai guidato oltre un parco eolico e avete visto quello che sembra essere un campo di enormi ventilatori bianchi che ruotano dolcemente, allora conoscete uno dei modi più semplici per creare energia eolica. Questi grandi ventilatori sono chiamati turbine eoliche e sono in realtà strumenti molto semplici che convertono l’energia cinetica del vento in energia elettrica utilizzabile per le case e le imprese. Ma che cos’è, nello specifico, l’energia eolica e come funziona?

 

Nozioni di base sull’energia eolica

L’energia eolica è in realtà considerata una forma di energia solare in quanto è prodotta dal riscaldamento irregolare dell’atmosfera terrestre dal sole e dalle irregolarità della superficie terrestre. Questo riscaldamento, combinato con le differenze topografiche sul terreno terrestre, fa sì che i modelli e le velocità del vento si spostino a seconda della loro posizione. Questo è il motivo per cui alcune aree sono una posizione perfetta per i parchi eolici e altre no, in quanto la loro geografia crea le condizioni ideali per un’energia eolica ottimale.

Tuttavia, ci sono molti fattori da considerare quando si tratta di sfruttare l’energia eolica a lungo termine. Questi fattori includono la posizione geografica, la velocità e la consistenza del vento, i costi di costruzione e le sovvenzioni, il tipo di turbina eolica utilizzata, i costi di manodopera e di funzionamento e il contesto normativo. Prima che un nuovo parco eolico possa essere costruito, tutti questi fattori devono essere allineati per renderlo economicamente vantaggioso sia per l’azienda energetica che per i consumatori.

 

Come funzionano le turbine eoliche

Le singole pale di una turbina eolica funzionano come le ali di un aereo. Quando il vento soffia lungo entrambi i lati di ogni pala, la loro forma fa sì che la pressione dell’aria intorno a loro diventi irregolare, permettendo loro di iniziare a girare di conseguenza. Queste lame sono collegate all’albero principale che fa girare un generatore interno che produce elettricità. In teoria, questo offre alle turbine eoliche la capacità di produrre elettricità in continuo finché il vento continua a soffiare. Poiché l’energia eolica aumenta con l’altitudine, le turbine eoliche sono spesso costruite il più alto possibile per una produzione ottimale. Più grande è la turbina, più elettricità può produrre.

Un computer all’interno di ogni turbina mantiene le pale posizionate in modo da consentire loro di catturare la maggior quantità di energia eolica.  Le pale spesso non sono in grado di girare abbastanza velocemente da sole semplicemente catturando l’energia eolica, quindi un albero del rotore interno è attaccato ad una serie di ingranaggi che aumenta la velocità di rotazione delle pale abbastanza per iniziare a produrre elettricità sufficiente.

 

Nelle aree con abbastanza vento, ogni turbina eolica può girare abbastanza per tutto un dato anno per produrre elettricità sufficiente per alimentare oltre 100 case in un’area.

Queste turbine eoliche devono anche essere posizionate in modo da poter catturare la maggior quantità possibile di energia eolica. Le turbine sopravento sono progettate per essere rivolte verso il vento, mentre quelle sottovento sono rivolte verso l’esterno. L’uso di uno sopra l’altro dipenderà da una varietà di fattori geografici.

Nelle aree con vento forte, si possono vedere centinaia di singole turbine eoliche insieme, spesso chiamate parchi eolici. Poiché le zone di alto vento non sono limitate alla sola terraferma, molti parchi eolici si trovano in realtà su acque aperte. Negli ultimi anni, i progetti eolici offshore sono aumentati in modo significativo nelle zone costiere di tutto il mondo.